Arancine per la festa di Santa Lucia

Arancine per la festa di Santa Lucia
13 Dic 2016

Arancine o arancini?

Dopo aver ascoltato la veemenza con cui lo chef Paolo Barrale dice arancine, mi son decisa per questa forma lessicale.

Le arancine sono un piatto tradizionale della tradizione siciliana.

Buonissime tutto l’anno, in tutte le forme e con tutti i ripieni possibili, oggi nel giorno di Santa Lucia, la loro preparazione acquisisce un significato particolare.

La santa, patrona di Siracusa, è molto amata anche a Palermo perché la tradizione religiosa le attribuisce la liberazione della città dalla carestia del 1646.

In questo giorno, per celebrare il miracolo, si festeggia in un tripudio goloso di cuccia, timballi, panelle e arancine.

Le arancine tradizionali prevedono un ripieno di carne. Nelle mie non c’è.

Sono arancine essenziali, un pò come quelle presentate dallo chef Barrale (sempre lui) a Irpinia StreEat Mood.

Le sue erano, però, impreziosite da un olio essenziale al tartufo di Bagnoli Irpino e una fettina di questo prezioso tubero.

La base di queste mie arancine è un ottimo risotto allo zafferano.

Fondamentale è stata poi la doppia panatura e la frittura alla giusta temperatura.

Vi spiego come ho fatto.

 
arancine alla curcuma

 

[yumprint-recipe id=’21’] 

arancine alla curcuma

Le arancine

 

arancine alla curcuma

Valuta questo articolo
Share

cookinginrosa

Ciao, sono Rosa. Cuoca appassionata, approdo nel web con Cooking in Rosa; il blog creato nel 2013 per condividere le ricette più riuscite e impararne di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...