Casatiello dolce montese: è esso stesso un elogio alla lentezza!

Questo dolce, tipico di Monte di Procida, ha lunghissimi tempi di lievitazione.

Parliamo di un minimo di 18 ore.

Spesso, nella fretta di far tutto e presto, ci perdiamo la gioia dei gesti lenti e accorti.

I tempi di attesa lunghi spesso ci spaventano eppure, prendiamo ad esempio questo dolce, portano per lo più alle cose più buone (almeno in pasticceria!).

La ricetta che vi riporto non è tra le più semplici eppure, vi dico, se ci son riuscita io …

 

casatiello dolce montese

 

Ingredienti:

470 gr di farina petra 1

100 gr di pasta madre

300 gr di uova intere

75 gr tuorli

200 gr zucchero

140 gr burro

3 cucchiai limoncello

3 cucchiai di rhum

buccia di 1 limone

buccia di 1 arancia

semi di 1 bacca di vaniglia

3 gr di sale

canditi (facoltativi)

Per la decorazione:

Naspro (1 albume pastorizzato – 200 gr di zucchero a velo – qualche goccia di succo di limone)

Confettini colorati

 

casatiello dolce montese

 

Primo Impasto:

240 gr di farina petra 1

100 gr di pasta madre

170 gr di uova intere

45 gr di tuorli

60 gr di zucchero

40 gr di burro

Sciogliere la pasta madre nelle uova intere e nei tuorli.

Aggiungere lo zucchero e la farina (tranne un paio di cucchiai che terrete da parte).

Fate incordare l’impasto.

A questo punto aggiungete il burro morbido, un pezzetto per volta.

Fate attenzione a far assorbire bene dall’impasto il burro prima di aggiungerne altro.

Terminata l’aggiunta di burro inserire i due cucchiai di farina tenuti da parte ed incordare l’impasto.

Coprire la ciotola della planetaria con la pellicola e far lievitare fino a tre volte il volume dell’impasto iniziale (ci vorranno circa 12 ore).

 

Secondo impasto:

230 gr di farina petra 1

3 gr di sale

30 gr di tuorli

140 gr di zucchero

130 gr di uova intere

100 gr di burro

liquori ed aromi (vedi lista ingredienti generali)

Far incordare il primo impasto ed a questo aggiungere le uova intere ed i tuorli, la farina (tranne due cucchiai), lo zucchero, il sale.

Far incordare poi aggiungere i liquori e gli aromi.

Aggiungere il burro con le stesse modalità descritte per il primo impasto.

Per ultimo inserire la farina restante e far incordare.

Se vi piacciono i canditi aggiungeteli in questo momento (non più di 250 gr).

Versare l’impasto su un piano di marmo imburrato.

Lasciatelo lì per circa 20 minuti e poi procedere alla pirlatura come se si trattasse di una colomba o un panettone.

Nel video seguente potete vedere i movimenti di una corretta pirlatura 🙂

A questo punto mettete l’impasto in un tegame (imburrato) bello alto e lasciate lievitare fino a due cm dal bordo.

Cuocete il casatiello a 150° per 1 ora. Effettuate la classica prova stecchino per essere sicuri della corretta cottura.

Per il naspro montate il bianco leggermente. Quando compare una prima schiuma leggera cominciate ad aggiungere lo zucchero a velo, un cucchiaio per volta, montando di continuo il composto. Aggiungete anche qualche goccia di limone che renderà il naspro più bianco.

Sformate il dolce solo quando ben freddo. Nappatelo con il naspro e decorate con i confetti colorati.

Consumato dopo un paio di giorni dalla cottura è ancora più  buono!

Buon casatiello dolce montese a tutti 🙂

 

casatiello dolce montese

casatiello dolce montese

Valuta questo articolo