Prime volte: Colomba

Prime volte: Colomba
25 Mar 2016

Colomba: la prima volta non si scorda mai!!

Quante prime volte vi sono restate indelebili nella mente?

A me non tutte, ma il ricordo di questa mi porterà il sorriso sulle labbra per molti anni, me lo sento.

Ora confesso che questa è la prima volta che un lievitato di questo tipo mi è riuscito.

Per definirlo, questo tipo di dolci, a me viene in mente solo il termine “cazzuto” (scusate il francesismo!).

Due anni fa provai a fare il panettone.

Un disastro!

Si concentrarono insieme la poca esperienza con i lievitati, di conseguenza un’insicurezza paurosa in ogni passaggio, una farina poco adatta, un’impasto troppo caldo …

Insomma il risultato fu che non mi riuscì neanche di infilare gli spiedi nel pirottino per far raffreddare il panettone a testa in giù, per non parlare del crollo strutturale dovuto ai vari errori commessi durante la lavorazione!

Una sconfitta su tutti i fronti e il mio orgoglio ammaccato!

Ma il tempo passa e senza che me ne accorgessi, devo aver acquisito una maggiore sicurezza ma non solo!

Questa colomba è un lavoro di squadra e vi spiego perché.

A volte una ricetta non basta.

C’è bisogno di qualche informazione in più che va oltre i 180 gr di burro ed i 40 minuti di cottura.

Si avverte il bisogno della spiegazione di una tecnica come la pirlatura, del sapere di non dover far superare all’impasto la temperatura dei 26°C durante la lavorazione o che una colomba è cotta alla perfezione quando raggiunge gli 87°C.

Tutto questo l’ho trovato sul blog di Teresa de Masi Scatti Golosi e sul forum Gennarino ho potuto contare sull’esperienza di chi ha provato le difficoltà che un dolce del genere ti porta!

Teresa non scrive semplicemente la ricetta, ti guida passo passo e ti regala i trucchi giusti per ottenere il successo.

Insomma, questa mia colomba è frutto di una sinergia tra blogger. E’ frutto di una rete di contatti e amicizie nate da una passione comune!

E poi c’è il mio amico Antonio!

Lui che è sempre disponibile ad assecondare le mie manie e che mi ha procurato uno splendido lievito madre, lo stesso che ho usato per QUESTA ricetta!

E’ per una questione di dignità che non vi racconto delle deliranti conversazioni su whatsapp con lui!!

Tornando alla colomba.

Con le dosi di Teresa viene una colomba da 1 kg.

Io ne ho preparate (stesse dosi) una da 750 gr e due mini.

 

colomba

 

La ricetta la trovate QUI

Ho modificato nel seguente modo:

Al posto dei 250 gr di canditi ho messo 200 gr di cioccolato fondente (le gocce).

Ho usato il burro di bufala al posto di quello classico.

Ho usato la farina Petra 1

Ho così ottenuto la mia prima colomba: al cioccolato, mandorle e arancia!

Nota per la cottura: per le piccole bastano 25 minuti.

Buone feste a tutti!!

colomba

 

 

Valuta questo articolo
Share

cookinginrosa

Ciao, sono Rosa. Cuoca appassionata, approdo nel web con Cooking in Rosa; il blog creato nel 2013 per condividere le ricette più riuscite e impararne di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...