Pasta alla Sorrentina versione finger food per Pomorosso D’Autore

Pasta alla Sorrentina versione finger food per Pomorosso D’Autore
30 Mar 2019

Anche quest’anno ho deciso di cimentarmi in una sfida a colpi di ricette che mi ha da sempre permesso di sperimentare e giocare con le mie competenze.

La sfida di La Fiammante e MySocial Recipe di Pomorosso d’Autore è ormai un appuntamento che aspetto ogni anno con gioia.

Il tema di quest’anno è la cucina mediterranea, un argomento all’apparenza semplice.

Le cose semplici però, possono risultare scontate e quindi sono arrivata ad ideare la ricetta per il contest solo ieri!

Cosa c’è di più mediterraneo della Pasta alla Sorrentina?

Ho deciso, quindi, di giocare con gli ingredienti di questo caposaldo della cucina campana per trasformarlo in uno sfizioso finger food.

La pasta è stata disidratata e soffiata.

La foglia di basilico è diventata un pesto, il sugo di pomodoro un pomodorino arrostito.

Insomma da primo piatto si è trasformato in un finger food.

Ecco come ho proceduto:

Pasta alla Sorrentina

Cosa c'è di più mediterraneo della Pasta alla Sorrentina? Per questa edizione del Contest Pomorosso D'Autore ho deciso quindi di giocare con gli ingredienti di questo caposaldo della cucina campana per trasformarlo in uno sfizioso finger food.
Porzioni 6 persone

Ingredienti

  • 120 gr bucatini
  • 9 pomodori del piennolo al naturale
  • q.b. aglio in polvere
  • 100 gr mozzarella di bufala
  • 70 gr Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 150 gr basilico fresco
  • 60 gr Pecorino romano grattugiato
  • 60 gr Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 150 gr Olio Extravergine di Oliva
  • 70 gr Pinoli
  • q.b sale

Istruzioni

  • Cuocete la pasta in abbondante acqua non salata per il doppio del tempo di cottura indicato sulla confezione.
    Scolate la pasta e mettetela in un mixer. Frullatela fino ad ottenere un crema. Aiutatevi in questa operazione aggiungendo di volta in volta un po' di acqua di cottura della pasta che avrete tenuto da parte.
    Mettete l’impasto tra due fogli di carta forno e stendetelo con l’aiuto di un mattarello.
    Trasferite la sfoglia di pasta, così com è tra i due fogli di carta forno, su una leccarda e fate disidratare in forno statico impostato ad una temperatura di 50°C per circa 5 ore.
    Spezzettate la sfoglia di pasta disidratata e friggetela per circa 30 secondi in abbondante olio di semi portato alla temperatura di 160°C.
  • Preparate i pomodori arrostiti tagliando i frutti a metà. Disponeteli su una teglia da forno e conditeli con dell’aglio in polvere, un pizzico di sale e un filo generoso di olio extravergine d’oliva. Fate cuocere a 190°C per circa 30 minuti. 
  • Adoro il pesto ma non il mortaio, quindi anche se rischio un’accusa di blasfemia preparo il pesto con il frullatore e, in questo specifico caso, ometto anche l’aglio. Mettete nella tazza di un frullatore metà delle foglie di basilico, i pinoli, l’olio extravergine di oliva e frullate per qualche secondo; aggiungete le restanti foglie e i formaggi grattugiati. Frullate per circa 15 secondi, per evitare che le foglie anneriscano è necessario far raffreddare il pesto; riavviate poi per altri 15 secondi e così via fino a che otterrete il pesto della consistenza che preferite.
  • Tagliate la mozzarella a cubetti e impanatela nel Parmigiano Reggiano grattugiato.
  • Componete il finger di Pasta alla Sorrentina disponendo sulla sfoglia di pasta mezzo cucchiaino di pesto, u cubetto di mozzarella e mezzo pomodorino arrostito.

 

pasta alla sorrentinaPasta alla Sorrentina

 

Di questo finger ho fatto anche una versione con i bucatini non frullati.

Vi lascio qui la foto ma ritengo che la versione con la sfoglia di pasta soffiata sia molto più piacevole da mangiare.

 

pasta alla sorrentina

Valuta questo articolo
Share

cookinginrosa

Ciao, sono Rosa. Cuoca appassionata, approdo nel web con Cooking in Rosa; il blog creato nel 2013 per condividere le ricette più riuscite e impararne di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...