ravioloni alla zia Elena con tuorlo morbido

Ravioloni alla zia Elena con tuorlo morbido

I ravioloni alla zia Elena con tuorlo morbido possono diventare un ottima ricetta svuota frigo.

Può sembrarvi strano ma è vero!

Per chi non ama il tuorlo fondente potrebbero persino diventare ravioloni e basta, eliminando il trucchetto del tuorlo!

Se la voglia di impastare non vi è ancora passata questa ricetta fa per voi.

Va da se che se la usate come svuota frigo i vostri ingredienti cambieranno.

L’idea è proprio quella, in realtà. E’ difficile trovare ricette svuota frigo in rete che non rimandino a torte rustiche e poche altre variazioni sul tema.

Mettiamo il mio caso. Erano avanzati dei carciofi ripassati in padella, una salsiccia, della stracciatella di bufala e del provolone semi stagionato. Insieme non stavano male per niente e sono diventati un ottimo ripieno.

Le dimensioni. Io ho usato il metodo zia Elena.

In famiglia è diventato leggendario il racconto del primo pranzo da fidanzati dei miei genitori a casa della zia Elena.

Quando la zia di mamma si rivolse a mio padre per chiedergli quanti ravioli voleva nel piatto lui azzardò un 5 pensando a dei normali ravioli ma mia madre intervenne dicendo a mia zia di non mettergliene più di due. Mio padre già paventava una “sosta paninaro” sulla strada del ritorno ma quando vide i ravioli rimase senza parole. Prendevano lo spazio dell’intero piatto!

 

ravioloni con tuorlo morbido

Ravioloni alla zia Elena con tuorlo morbido

Ravioloni alla zia Elena con tuorlo morbido

Course Main Course
Cuisine Italian
Keyword cucina italiana, pasta, pasta ripiena, primi piatti
Servings 4 persone
Author cookinginrosa

Ingredients

  • Per la pasta
  • 400 gr semola rimacinata
  • 1 pizzico sale fino
  • 1 cucchiaio olio extravergine d'oliva
  • acqua calda q.b. quanto basta per ottenere un impasto sodo
  • Per il ripieno
  • 200 gr carciofi ripassati in padella
  • 200 gr pasta di salsiccia
  • 150 gr stracciatella di bufala
  • 80 gr provolone semi stagionato grattugiato
  • 50 gr parmigiano reggiano grattugiato
  • tuorli d'uovo interi q.b.
  • Per il condimento
  • olio extravergine q.b.
  • foglie di salvia tritate
  • "farina" di buccia di peperone dolce
  • parmigiano reggiano grattugiato

Instructions

  • Lavorate gli ingredienti per la pasta fino ad ottenere un panetto liscio e abbastanza duro da essere lavorato. Fate riposare l'impasto coperto con un canovaccio per almeno 30 minuti.
    Tirate la sfoglia sottile altrimenti i bordi, una volta chiusi risulteranno troppo spessi e cuoceranno male.
  • Amalgamate gli ingredienti della farcia ad esclusione dei tuorli.
  • Posizionate la farcia sulla pasta creando una fossetta nella quale adagerete il tuorlo d'uovo. Ricoprite con un'altra sfoglia e ritagliate i bordi con un coltello. Richiudete i bordi aiutandovi con una forchetta. Potrete svolgere quest'operazione utilizzando un coppa pasta della forma preferita.
  • Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata. Per la forma e grandezza dei miei ci sono voluti 3 minuti di cottura. In questo modo il tuorlo è rimasto morbido.
    Condite con l'intingolo di olio e salvia fritta. Spolverate con farina di buccia di peperone dolce e parmigiano reggiano.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Loading Facebook Comments ...