Zonuts: le ciambelle sfogliate di Adriano Zumbo

Se mi seguite, e per fortuna siete in tanti a farlo, sapete che mi piace molto la versione australiana di Masterchef.

Se anche voi seguite il programma, e sappiate che domani su Cielo comincia la nuova stagione, conoscerete il temutissimo (dai concorrenti) pasticciere di origine italiana Adriano Zumbo. Io sogno di mangiare i dolci di Adriano Zumbo.

In attesa di questo magico momento ho scovato in rete una sua ricetta. Una ciambella (donut) che lui ha sfogliato usando per l’impasto un metodo simile a quello che si usa per i cornetti, da qui il nome Zonuts!!

E’ un dolcetto fritto e quindi indicatissimo per il Carnevale ma non solo, ovviamente.

Calcolate bene i tempi in cui iniziare a prepararle, io ho avuto la malaugurata idea di cominciare alle 16 circa ed ho finito alle 01:30 … Insomma cominciate a lavorarle la mattina presto se non volete ritrovarvi a friggere a notte fonda come me!!

E sappiate che potete leggere di questa ricetta (ed io mangiarne) grazie alla mia amica Stefania che mi ha fatto una traduzione perfetta!! Ti voglio bene tesoro bello!!

Zonuts: le ciambelle sfogliate di Adriano Zumbo

Ingredienti ( con queste dosi ne vengono circa 30)

Zonuts:

375 gr di burro a temperatura ambiente
125 ml di acqua tiepida
7 gr di lievito in polvere in bustina
175 gr di farina 00
700 gr di farina 0
150 gr di zucchero superfino
7.5 gr di sale
225 gr di uova (circa 4-5 uova, vedi nota)
150 ml di latte
Olio vegetale, per friggere
zucchero superfino, per cospargere

Farcitura a base di crema chantilly:
4 gr di fogli di gelatina
590 ml di panna da cucina
1 baccello di vaniglia, da dividere a metà, raschiare per estrarre i semi

Glassa:
80 ml ( 1/3 di tazza) di latte condensato
150 gr ( una tazza) di mistura di zucchero a velo, setacciato
colorante alimentare per colorare (io ho usato un azzurro: effetto puffo)

Procedimento

Per fare la farcitura, mettere la gelatina in una ciotola e aggiungere dell’acqua fredda. Lasciare in ammollo per 5 minuti. Strizzare il liquido in eccesso dalla gelatina. Prendere la panna, il baccello di vaniglia e i semi e fare bollire in pentola a temperatura media. Togliere dalla fiamma. Mescolare la gelatina fin quando non si scioglie e metterla in una ciotola. Coprirla e lasciarla in un luogo fresco per una notte o fino a quando è solidificata.

Per fare l’impasto, mettere 250 gr di burro sotto la pellicola trasparente. Schiacciare con un mattarello per dargli lo spessore di un 1 cm. Formare un rettangolo di burro che misuri 16×20 cm. Mettere in frigo per tenerlo al fresco. Tagliare il burro restante a pezzetti.

Mischiare acqua e lievito in una ciotola. Mescolare con farina 00 fin quando non si forma l’impasto. Coprire con una pellicola trasparente e mettere da parte in un luogo caldo per far lievitare fin quando le dimensioni dell’impasto non raddoppiano.

Mettere il burro tagliato, la farina 0, lo zucchero ed il sale nella planetaria munita di fruste a spirale. Mischiare a velocità bassa fin quando non si amalgama il tutto. Aggiungi le uova (una alla volta) ed il latte. Mischiare fin quando non si forma l’impasto. Aggiungere l’impasto lievitato e mischiare a velocità medio-bassa per 3-4 minuti. Coprire e lasciare riposare per 30 minuti. Mettere in un luogo fresco per 1-2 ore a lievitare.

Lasciare lo strato di burro a temperatura ambiente per 30 minuti. Stendere l’impasto su una superficie infarinata per formare un rettangolo di 20×40 cm. Mettere lo strato di burro al centro dell’impasto e piegare il lato inferiore sopra il burro. Piegare il lato opposto superiore per chiuderlo. Schiacciare con il mattarello per appiattire leggermente. Girare l’impasto di 90°. Stendere l’impasto per dargli una forma rettangolare dello spessore di 1 cm, stendere in direzione opposta lasciando le parti finali aperte. Dividere in tre parti, piegando il lato inferiore più vicino a te verso il centro e piegare la parte opposta al di sopra. Coprire con la pellicola trasparente e lasciare al fresco in frigo per 1 ora. Ripetere il processo dalla stesura in poi per altre due volte.
Zonuts: le ciambelle sfogliate di Adriano Zumbo
Stendere l’impasto su una superficie infarinata fino a uno spessore di 1 cm. Lasciare riposare per 2 minuti. Usare un coppapasta rotondo di 6 cm per ottenere una trentina di dischi. Usando uno stampino rotondo di 2.5 cm, tagliare un piccolo buco al centro di ogni disco. Mettere su un vassoio coperto con della carta forno.
Riempire il lavello con acqua calda con una profondità di 2 cm. Porre una griglia da dolci sull’acqua e metterci sopra il vassoio. Coprire con uno strofinaccio e lasciar riposare fin quando l’impasto raddoppia.

Scaldare l’olio in una friggitrice o in una padella fino a 180°- 190°. Friggere in olio abbondante i zonuts per 30 secondi a lato o fin quando diventano dorati e cotti all’interno. Porre su un vassoio con carta assorbente per assorbire l’olio.

Mettere la farcitura a base di crema chantilly in una ciotola. Usare uno sbattitore elettrico per montare fin quando non assume una consistenza omogenea e soffice.

Per fare la glassa, mettere il latte condensato in una ciotola. Mescolare con lo zucchero a velo fin quando non diventa omogeneo e spesso. Colorare con alimentare a piacere.

Fare 3 tagli alla base di ogni Zonut. Mettere la farcitura a base di crema chantilly in una sac à poche munita di una piccola bocchetta lunga e stretta. Inserire la bocchetta nei tagli e riempire con la farcitura. Rigirare i Zonuts nello zucchero superfino per cospargerli (io mi sono dimenticata di farlo). Versare la glassa sugli Zonuts. Mettere da parte fin quando si solidifica.

Zonuts: le ciambelle sfogliate di Adriano Zumbo sono pronte per essere addentate!!

Zonuts: le ciambelle sfogliate di Adriano Zumbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...